la comunicazione

Chiudono le postazioni drive-in di Ats Insubria per i tamponi. Ora si fanno solo in ospedale

Ora tutto si svolgerà in ospedale per chi dovrà sottoporsi al test.

Chiudono le postazioni drive-in di Ats Insubria per i tamponi. Ora si fanno solo in ospedale
Como città, 06 Agosto 2020 ore 13:02

Chiudono le postazioni drive-in di Ats Insubria per i tamponi.

Chiudono le postazioni drive-in di Ats Insubria per i tamponi. Ora si fanno solo in ospedale

“Il Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Insubria comunica che, a seguito di specifica indicazione regionale, da lunedì 3 Agosto, l’esecuzione dei tamponi nasofaringei per COVID19 è passata in carico agli Ospedali provinciali (ASST Lariana per Como e ASST Sette Laghi e ASST Valle Olona per Varese). Pertanto, è stata sospesa l’attività delle postazioni tende che ATS aveva utilizzato nelle differenti sedi operative di Como e Varese per l’esecuzione di tamponi in modalità drive through”.

E’ la nota della direzione di Ats Insubria che di seguito spiega le nuove modalità per i tamponi che rilevano il Covid.

Ogni giorno, ATS trasmette ai CUP degli ospedali i nominativi dei pazienti prenotati dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Famiglia da sottoporre a test in quanto casi sospetti. Gli ospedali provvedono a contattare gli utenti telefonicamente per l’esecuzione del tampone, secondo la data proposta dal medico curante. In casi specifici, i medici possono richiedere l’esecuzione del tampone al domicilio del paziente, sempre a cura dell’ospedale. Gli ospedali trasmettono l’esito dell’esame ai Medici richiedenti e al paziente stesso tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico.

Stesso percorso è previsto per i pazienti che ATS segue per verificare la guarigione in caso di positività o per escludere l’infezione nei contatti di un caso certo. Anche per tali pazienti, ATS invia ai CUP degli ospedali, quotidianamente, i nominativi proponendo la data per l’esecuzione dell’esame. Dopo l’esecuzione del tampone in ASST, l’Operatore ATS che ha disposto il test adotta i provvedimenti conseguenti (quarantena o certificato di guarigione).

ATS inoltre si occupa attivamente delle indagini e della sorveglianza in caso di focolai allo scopo di intercettare tempestivamente ogni situazione a rischio presente sul territorio e prevenire la diffusione del contagio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia