Menu
Cerca
Olgiate Comasco

Cinghiali vicino alle case, scatta l’ennesimo allarme

Moretti categorico: "La misura è colma, si dia l'autorizzazione ai selecontrollori per un piano di abbattimento".

Cinghiali vicino alle case, scatta l’ennesimo allarme
Cronaca Olgiate, 20 Aprile 2021 ore 18:20

Cinghiali sempre più numerosi: un ungulato è stato avvistato nella mattinata odierna nel prato del sindaco a Olgiate Comasco. Il primo cittadino Simone Moretti lancia l’ennesimo allarme e chiede a gran voce un drastico piano di abbattimenti.

Cinghiali e rischi: “La misura è colma”

 

Lo sfogo di Moretti è di quelli che non possono essere trattenuti, anche perché questa volta un cinghiale ha sconfinato proprio nel prato del sindaco. “Ormai la misura è colma. Un esemplare di cinghiale alle 7 di questa mattina passeggiava amabilmente e indisturbato nel prato dietro casa mia ed è stato immortalato dal mio vicino. La presenza di questi animali è quanto di più dannoso, pericoloso e molesto per le coltivazioni dei nostri agricoltori e non solo. La loro presenza è un pericolo anche per le persone, basta vedere come è ridotto il ciclista che ha avuto un incontro ravvicinato. Abbiamo i cacciatori selecontrollori dell’Atc Ambito Caccia dell’Olgiatese che aspettano solo un pezzo di carta aggiuntivo per avere la possibilità di abbatterli… Riusciamo in questa titanica impresa?”.

Lo sforzo dei Comuni e della Regione

Moretti è categorico. “Comuni, sindaci, assessori e consiglieri regionali hanno portato all’attenzione del mondo intero, anche con l’ultima mozione approvata in Consiglio comunale, la necessità di intervenire con un piano di abbattimento massivo che ristabilisca l’equilibrio naturale perduto da troppo tempo per la mancanza di un predatore naturale (uomo o lupo). Se dobbiamo elevare il livello della protesta a difesa dell’incolumità dei nostri concittadini basta sapere dove e quando: gli amministratori ci sono”. Serve condivisione di intenti ai massimi livelli, quindi a partire dal Governo centrale, per contenere il più possibile la presenza e la continua proliferazione dei cinghiali.
Necrologie