Cronaca
I dati

Coronavirus, aumentano i casi anche in Val d'Intelvi

Nei due comuni si registra un aumento di nuovi casi: a Centro Valle Intelvi 10 nuovi casi solo nella giornata di lunedì 13 aprile.

Coronavirus, aumentano i casi anche in Val d'Intelvi
Cronaca Lago, 15 Aprile 2020 ore 12:11

Il Coronavirus colpisce indistintamente tutti i comuni del Comasco; dopo un inizio "in sordina", anche in Val d'Intelvi sono stati registrati nuovi casi, alcuni dei quali negli ultimi giorni. In entrambi i comuni principali, Alta Valle Intelvi e Centro Valle Intelvi, si riscontra un aumento dei positivi ma anche dei dimessi, che sconfitto il virus possono tornare a casa.

LEGGI QUI >> La situazione dei contagi nel Comasco 

Coronavirus ad Alta Valle Intelvi

Ad Alta Valle Intelvi si contano ad oggi 8 casi; il primo è stato segnalato il 30 marzo 2020 e per il primo positivo è stato disposto il ricovero in una struttura ospedaliera. Purtroppo il paziente è deceduto quindici giorni fa. Sono seguiti altri 3 casi prima della Pasqua, che attualmente sono in isolamento domiciliare mentre nella giornata odierna, martedì 14 aprile 2020, il sindaco Marcello Grandi ha comunicato altri 4 nuovi casi, sempre in isolamento presso il proprio domicilio.

"Tutti gli altri positivi attualmente si trovano in isolamento domiciliare; l'età media dei positivi acclarati è attorno ai 45-50 anni, essendo coloro che hanno maggiori contatti con le Rsa del luogo" ribadisce il sindaco di Alta Valle.

A Centro Valle Intelvi

21 invece i casi a Centro Valle Intelvi con un aumento esponenziale nella giornata di Pasquetta. Sono stati infatti registrati 10 nuovi casi solo nella giornata di lunedì 13 aprile 2020. Dei casi totali la maggior parte è ricoverata presso strutture ospedaliere e un paziente era già inserito in una struttura precedentemente allo sviluppo della pandemia.

"Attualmente abbiamo 21 casi ma conteggiamo solo i residenti mentre gli ospiti delle Rsa non vengono conteggiati; fortunatamente ad oggi non abbiamo avuto decessi e ci auguriamo che il trend continui così. La maggior parte è in fase di guarigione" afferma il sindaco Mario Pozzi.

"Stiamo sanificando le strade e tutti i luoghi che maggiormente vengono frequentati per necessità, come le farmacie. Ho notato che la popolazione si sta abituando alle mascherine e al rispetto delle regole" continua il sindaco.

Anche buone notizie

Dal comune di Centro Valle Intelvi ci arrivano anche buone notizie; 3 dei 21 positivi sono stati dimessi dalle strutture presso cui erano ricoverati e sono potuti tornare a casa.

"Tre pazienti sono stati dimessi e questo ci lascia ben sperare; da un paio di settimane stiamo adottando delle misure "autonome" per cercare di prevenire ed evitare la diffusione del contagio. Grazie alla collaborazione con i medici di base, cerchiamo di identificare subito - senza dover aspettare i tamponi - eventuali positività. Vengono messi subito in quarantena insieme a tutta la famiglia e vengono monitorati. Se continuiamo a lavorare così, mi auguro che ne usciremo" conclude Mario Pozzi.

Necrologie