Cronaca
come fare

Coronavirus le raccomandazioni in caso di sintomi

Si invitano i cittadini a mantenere la calma, evitare categoricamente gli assembramenti e rispettare le norme di igiene stabilite.

Coronavirus le raccomandazioni in caso di sintomi
Cronaca Lago, 13 Marzo 2020 ore 15:20

In questi ultimi giorni, il Governo e i singoli Comuni hanno adottato nuove misure urgenti al fine di contrastare la diffusione del Coronavirus. Per fare chiarezza, anche il Comune di Cernobbio ha pubblicato alcune raccomandazioni su come comportarsi in caso di sintomi. Per spiegare ai bambini cosa sta succedendo, si raccomanda la lettura del racconto illustrato "Storia di un coronavirus". 

Coronavirus: cosa fare in caso di sintomi

Come prima cosa, si invitano i cittadini a mantenere la calma, evitare categoricamente gli assembramenti e rispettare le norme di igiene stabilite.

Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali. In caso di malattie febbrili i cittadini non devono quindi recarsi al pronto soccorso e agli ambulatori ma a contattare il proprio medico di famiglia che saprà indirizzare i casi sospetti a contattare il 112 e/o il reparto di malattie infettive.

In caso di sintomi è inoltre possibile contattare il numero verde 800.89.45.45 mentre per informazioni è attivo il numero di servizio 1500.

Divieto assoluto di mobilità

Si ricorda che - secondo il Decreto pubblicato dal Governo - è necessario limitare gli spostamenti, anche all'interno del proprio Comune di residenza. Sono consentiti solo gli spostamenti per motivi urgenti, necessari e improrogabili.

E' assoluto il divieto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti a quarantena o risultati positivi al virus.
Le sanzioni previste sono indicate dal DPCM 8 marzo 2020 (articolo 650 del Codice penale: inosservanza di un provvedimento di un’autorità), salvo nei casi in cui si configuri un’ipotesi più grave.

Le 11 regole igieniche da rispettare

  1. lavarsi spesso le mani, con soluzioni idroalcoliche in caso di mancanza di acqua e sapone
  2. evitare il contatto ravvicinato con le persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. evitare abbracci e strette di mano
  4. mantenimento nei contatti sociali di una distanza interpersonale di almeno un metro
  5. igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie)
  6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva
  7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
  9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici se non prescritti dal medico
  10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  11. usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato e o si assiste persone malate

Per aggiornamenti, è possibile consultare il sito internet della Regione Lombardia: www.regione.lombardia.it e quello del Comune di Cernobbio: www.comune.cernobbio.co.it

Necrologie