Olgiate Comasco

Coronavirus, sciopero alla Sisme di Olgiate Comasco

Le organizzazioni sindacali: "Non ci stiamo alla logica del profitto, prima di tutto la salute".

Coronavirus, sciopero alla Sisme di Olgiate Comasco
Olgiate, 24 Marzo 2020 ore 10:03

Coronavirus, l’emergenza mette a dura prova il tessuto produttivo e i lavoratori: alla Sisme di Olgiate Comasco dichiarato lo sciopero: lavoratori a casa già oggi, martedì 24 marzo 2020.

Coronavirus, la scelta dei lavoratori

Giornata delicate per l’azienda metalmeccanica di via Grandi. Settimana scorsa stop alla produzione, dopo la conferma di un caso di contagio. Prese tutte le necessarie precauzioni, prima ancora che il contagio venisse ufficialmente confermato. In teoria i lavoratori avrebbero dovuto fare rientro in fabbrica ieri, lunedì 23 marzo. In realtà il nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri ha lasciato tutti in sospeso: quindi l’azienda ha deciso di lasciare a casa tutti in attesa di capire come adeguarsi alle regole imposte dal decreto. Poi la decisione: fabbrica aperta, lavoratori convocati per la giornata odierna. Tutto inutile, però. Già da oggi, infatti, sciopero dichiarato dalle organizzazioni sindacali, unitariamente. Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil, infatti, hanno chiarito la decisione con una comunicazione. “Il decreto del Governo ha lasciato ampie maglie di interpretazione, lasciando ampio margine a tante imprese di aggirare o fare forzature sui codici Ateco e far prevalere la logica della produzione abdicando all’unica priorità possibile, la salvaguardia della salute delle persone. E’ inaccettabile che Sisme Spa voglia continuare la propria attività”.

L’appello: “Le fabbriche di servizi non essenziali restino chiuse”

Le organizzazioni sindacali puntualizzano: “Tutte scelte che piegano, ancora una volta, la vita e la salute delle persone alle logiche del profitto: noi non ci stiamo! Per queste ragioni Fim, Fiom e Uil ribadiscono quanto dichiarato dalle segreteria nazionali, le fabbriche non rientrano in servizi essenziali per il Paese devono restare chiuse. Dichiarano lo sciopero immediato al fine di far aprire la Cigo-Covid-19”. Lo sciopero, cui già oggi hanno aderito i lavoratori, anticipa di una giornata quello dichiarato a livello nazionale dai metalmeccanici.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia