Gli aggiornamenti

L’assessore Gallera: “Trend in calo, ma non abbassiamo la guardia” I DATI DELLA LOMBARDIA E DEL COMASCO

L’assessore Gallera: “Trend in calo, ma non abbassiamo la guardia” I DATI DELLA LOMBARDIA E DEL COMASCO
Como città, 23 Marzo 2020 ore 17:35

Continua l’emergenza Coronavirus in tutta Italia, ma soprattutto in Regione Lombardia. Mentre si prosegue nell’apertura di nuovi ospedali, anche nel Comasco il numero dei contagi aumenta.

Emergenza Coronavirus: l’aggiornamento di Regione Lombardia DIRETTA VIDEO

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e gli assessori Davide Caparini (Bilancio) e Giulio Gallera (Welfare) faranno un aggiornamento sulla situazione del Coronavirus in una diretta Facebook intorno alle 17.30.

Ok alla sperimentazione sul nuovo farmaco

“Una buona notizia sul nuovo farmaco giapponese che potrà essere testato, questo grazie alle sollecitazioni che abbiamo inviato a Roma perché venisse immediatamente sottoposto a prove. Si inizia già domani la sperimentazione, speriamo che sia quello giusto e contribuisca ad eliminare questo maledetto virus”, ha spiegato il presidente Fontana.

“Testato su 80 pazienti in Giappone, ha dato risultati positivi ma sono tutti da verificare. Bisogna capire quanto questo farmaco possa essere efficace”, ha continuato l’assessore Caparini.

Gallera: “Trend in calo, ma non abbassiamo la guardia”

“Ieri abbiamo parlato di trend in calo, oggi posso dire che questo si conferma da tanti punti di vista. Forse è la prima giornata positiva di questo mese duro, non è il momento di cantare vittoria o rilassarci. Dobbiamo restare concentrati, ma vediamo una luce in fondo al tunnel. L’incremento è in discesa sia per quanto riguarda i contagi, sia per gli ospedalizzati. Penso sia la giornata che vede maturare gli sforzi che abbiamo iniziato a fare dal 9 marzo. Aspettiamo di vedere i prossimi due giorni.

“In molti presidi si parla di riduzione, magari lieve, di accessi al Pronto soccorso. La situazione di ospedali saturi è complicata, ma il fatto che si riducono gli accessi aiuta il morale di chi lavora sul territorio, noi Amministratori e anche i cittadini, perché significa che i sacrifi di tutti stanno producendo uno scopo. Attenzione però, tutti i direttori degli ospedali hanno notato un rallentamento e poi è arrivata una forte ondata. C’è stata una prima settimana, dopo il 20 febbraio, rigida con le prime misure di contenimento, la settimana dopo di era un po’ allentato. Non è sufficiente qualche giorno positivi per poterci rilassare, dobbiamo anzi intensificare lo sforzo”.

“Nella provincia di Monza e Brianza verranno aperti altri 16 posti in Terapia intensiva, giovedì altri 15 al Policnico, mercoledì altri 10 posti Niguarda, 16 al San Carlo, 20 alla Rhodense, nel Nord milano altri 9. Aprirà anche l’ospedale in Fiera”.  Sulle Assunzioni: “611 sono i medici assegnati sulle 3.193 domande arrivate. In tanti hanno accettato il nostro invito”.

Sui tamponi: “In Regione Lombardia miriamo i tamponi e cerchiamo di farli a chi ne ha bisogno. Teniamo monitorato anche il personale sanitario, appena la loro temperatura supera 37.5 vengono fatti i tamponi. Se facciamo troppi tamponi rischiamo di intasare i laboratori, c’è bisogno di tempo per processarli. Siamo comunque la Regione che in assoluto ha fatto più tamponi.

I dimessi: “Verrà dato loro un saturimetro, poi ci sono degli specializzandi che chiameranno a casa tutti i giorni per controllare la situazione. Abbiamo anche degli alberghi dove metteremo i pazienti che vanno verso la negativizzazione ma non possono tornare a casa. Questa è la forza di un sistema che sta reagendo”.

I numeri

Contagi 27206/28761, +1555 da ieri
Ospedalizzati 9.266
Ricoveri Terapia Intensiva 1142/1183 + 41
Decessi 3456/3776 + 320

I casi per provincia ieri e oggi

BG    6216/6471 + 255, ieri l’incremento era 347
BS     5317/5905 + 588, qui l’incremento è aumentato
CO    512/581 + 69, con un incremento in linea con ieri
CR     2895/2925 + 30
LC   872/934 + 62
LO    1772/1817 + 45
MB     1108/1130 + 22
MI      5096/5326 + 230, ieri c’era + 425 di incremento
MN    905/985 + 80
PV     1306/1444 + 138
SO    205/208 + 4
VA     386/421 + 35

+ 614 in corso di verifica

Sei casi a Bulgarograsso, quattro a Carimate e uno a Binago: tutti gli aggiornamenti di oggi LEGGI QUI

Parla il paziente 1: “Importante stare a casa”

“Da questa mia esperienza le persone devono capire che è importante stare in casa, la prevenzione è indispensabile per non diffondere il virus, anche a costo di allontanarsi dagli amici e dai propri cari; non sappiamo chi può essere contagioso”. Lo ha detto Mattia, il ‘paziente 1′ che, e’ stato dimesso ed è a casa e ha voluto inviare, attraverso un
messaggio audio mandato al presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, un accorato appello “a stare a casa”

“Adesso – ha aggiunto – rispetto al periodo in cui sono stato ricoverato io, potrebbero non esserci medici disponibili. Da
questa malattia si può guarire. Ringrazio il prof Bruno e tutto il personale degli ospedali di Pavia e Codogno che con la loro professionalità mi hanno permesso di tornare a vivere”.

“Voglio dimenticare questa brutta esperienza – ha concluso – e tornare alla normalità chiedo pertanto ai media il rispetto
della privacy mia e della mia famiglia”.

GUARDA IL VIDEO 

#Coronavirus, ultime notizie da Palazzo Lombardia – www.lombardianotizie.online – CONDIVIDETE PER INFORMARE IL MAGGIOR NUMERO DI PERSONE POSSIBILE #FERMIAMOLOINSIEME

#Coronavirus, ultime notizie da Palazzo Lombardia – www.lombardianotizie.online – CONDIVIDETE PER INFORMARE IL MAGGIOR NUMERO DI PERSONE POSSIBILE #FERMIAMOLOINSIEMEIn caso di sovraccarichi refresha la pagina oppure collegati a Twitter @reglombardia, Youtube Regione Lombardia o https://mediaportal.regione.lombardia.it/portal/home #FERMIAMOLOINSIEME

Pubblicato da Lombardia Notizie Online su Lunedì 23 marzo 2020

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia