epidemia

I Nas all’ospedale di Cantù: hanno acquisito documenti sulla gestione dell’emergenza Covid

Il controllo potrebbe essere legato all'alto numero di operatori che sono stati contagiati.

I Nas all’ospedale di Cantù: hanno acquisito documenti sulla gestione dell’emergenza Covid
Canturino, 20 Maggio 2020 ore 17:21

I Nas all’ospedale di Cantù per l’acquisizione di documenti relativi alla gestione dell’emergenza coronavirus.

I Nas all’ospedale di Cantù

I Nas, Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma dei Carabinieri, si sono presentati questa mattina, mercoledì 20 maggio 2020,  all’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù, chiedendo l’acquisizione di documenti relativi alla gestione dell’emergenza Coronavirus nel suddetto presidio.

A renderlo noto in un comunicato stampa è la stessa Asst Lariana che gestisce il presidio sottolineando che l’Azienda sanitaria “garantisce la massima collaborazione agli organi inquirenti, nella consapevolezza di aver sempre agito correttamente nella tutela dei pazienti e dei propri operatori”.

I sindacati, ma anche il Pd canturino, infatti durante l’emergenza si erano rivolti all’azienda sanitaria chiedendo spiegazioni sull’alto numero di contagi tra gli operatori del presidio canturino. Un fenomeno sul quale Asst Lariana ha deciso di creare un gruppo di lavoro per far luce sulla questione. 

Se il Sant’Anna infatti a metà aprile registrava 39 casi di operatori positivi a fronte di 745 pazienti trattati mentre l’ospedale di Cantù aveva 41 casi, numero non proporzionato ai pazienti trattati, considerato che a Cantù non è stato attivato alcun reparto per il ricovero e la degenza di pazienti Covid-19.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia