pioggia e vento

Maltempo: Statale Regina riaperta, il lago a Como si alza velocemente, chiusa una corsia del lungolago

Decine le chiamate ai Vigili del Fuoco.

Maltempo: Statale Regina riaperta, il lago a Como si alza velocemente, chiusa una corsia del lungolago
Lago, 03 Ottobre 2020 ore 09:14

Il maltempo si fa sentire: Statale Regina di nuovo chiusa a Colonno per caduta massi.

Statale Regina di nuovo chiusa a Colonno

AGGIORNAMENTO ORE 13.30. Riaperta la statale Regina all’altezza della cascata di Colonno per rientrato pericolo.

————————————————————————————————————————————————-

Dopo la giornata di maltempo di ieri, venerdì 2 ottobre, la situazione nella notte è radicalmente peggiorata, soprattutto a causa delle fortissime raffiche di vento. Una situazione ampiamente annunciata, tanto che Regione Lombardia aveva emesso l’allerta meteo per tutta la provincia. Intasati però questa notte e anche questa mattina, sabato 3 ottobre 2020, i centralini del comando dei Vigili del Fuoco di via Valleggio a Como. Sono decine le chiamate che arrivano per i danni del maltempo, soprattutto alberi caduti e allagamenti.

Non mancano inoltre ancora problemi anche sulle strade. L’aggiornamento delle 8 di Anas infatti annuncia una nuova chiusura della Statale Regina nel Comune di Colonno. Sono stati infatti segnalati dai Vigili del Fuoco, intervenuti sul posto, dei massi in carreggiata. La strada quindi al momento è interdetta al traffico in entrambi i sensi di marcia.

Sale il livello del Lago di Como

AGGIORNAMENTO ORE 12. Il potente afflusso al lago di Como non accenna a diminuire. Al momento è di 1725 metri cubi d’acqua al secondo. Aumenta invece di pochissimo il deflusso, salito a 490 metri cubi al secondo. Il lago è alto 113 cm. Si segnala inoltre che dalle 12,30 le linee di trasporto pubblico che passano dal lungolago verranno deviate come da protocollo del piano di emergenza.

AGGIORNAMENTO ORE 10.45. Il livello del lago sta salendo ancora e una delle corsie del lungolago non è più percorribile. Al momento l’afflusso è di 1649 metri cubi al secondo, a fronte di un deflusso di 480 metri cubi al secondo.

————————————————————————————————————————————————-

Il livello del lago a Como stamattina è arrivato a quota 100 cm: per ora non è esondato ma, dal Comune di Como, fanno sapere che “Protezione civile, Polizia locale e settore Reti stanno tenendo monitorata la situazione. L’afflusso a lago è notevolmente più alto del deflusso, in Valtellina continua a piovere e la diga a Olginate è stata completamente aperta”. Al momento infatti l’afflusso è pari a 1570 metri cubi al secondo mentre il deflusso è di solo 467 metri cubi al secondo.

La Protezione civile ha già preso contatti con la Navigazione Laghi per le misure di sicurezza da adottare (entrare in porto con cautela) ed è allertata per montare le passerelle pedonali in caso di necessità.  Si ricorda che l’allerta meteo con codice rosso rimane almeno fino alle ore 14 di oggi.

LEGGI ANCHE –> Notte d’inferno per i Vigili del Fuoco: allagamenti, piante divelte e torrenti straripati FOTO

Seguiranno aggiornamenti. 

Per le vostre segnalazioni giornaledicomo@gmail.com o con un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook PrimaComo.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia