la protesta

Presidio degli infermieri a Como. Macchia (Nursing Up): “Servono assunzioni immediate, allucinanti turni di 12 ore”

Il Prefetto di Como ha incontrato i rappresentanti del sindacato e ascoltato le loro istanze.

Presidio degli infermieri a Como. Macchia (Nursing Up): “Servono assunzioni immediate, allucinanti turni di 12 ore”
Cronaca Como città, 03 Dicembre 2020 ore 11:24

Come annunciato nella giornata di ieri, questa mattina, giovedì 3 dicembre 2020, il sindacato Nursing Up Lombardia ha organizzato un presidio di protesta per chiedere maggiori tutele per gli infermieri davanti alla Prefettura di Como.

Presidio degli infermieri a Como: l’incontro con il Prefetto

I rappresentanti dei sindacati sono stati ricevuti dal Prefetto di Como, Andrea Polichetti.

“E’ stato gentilissimo, ha voluto ascoltare tutte le nostre richieste – spiega Angelo Macchia, responsabile Nursing up Lombardia che era presente al presidio – Si è detto particolarmente sensibile al tema del ruolo degli infermieri nella gestione della pandemia e ci ha assicurato che si farà portavoce delle nostre istanze al Governo. Sappiamo bene che tra il dire e il fare c’è molto in mezzo ma abbiamo avuto un’ottima impressione della volontà del Prefetto”.

Macchia rimarca le richieste dei sindacati per la categoria degli infermieri, in prima linea da marzo nella gestione della pandemia da Covid.

“C’è un bisogno immediato di assunzioni – sottolinea il responsabile lombardo del sindacato – Gli infermieri non ce la fanno più, in alcune aziende ospedaliere fanno turni anche di dodici ore consecutive con il peso di tutti i dispositivi di sicurezza addosso. E’ allucinante. Quello che fa rabbia è che le istituzioni avrebbero dovuto arrivare preparate a questo momento, sfruttando il periodo di relativa tranquillità dell’estate. Invece non è stato fatto nulla”.

E aggiunge: “Ad aggravare la mancanza di personale c’è l’accordo a ‘prestare’ da tutti i territori lombardi infermieri e medici per la gestione dell’ospedale in Fiera a Milano. Non eravamo d’accordo con questa scelta, l’abbiamo detto, perché si lasciano sguarniti gli ospedali del territorio dove, sfruttando spazi vuoti, nella maggior parte dei casi si potevano creare i posti letto che oggi sono in Fiera senza che il personale dovesse continuamente spostarsi”.

Ecco tutte le richieste del sindacato:

Infermieri in protesta: domani presidio sotto la Prefettura di Como

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità