A Carbonate

Spruzzano spray urticante e derubano una coppia di ultra 80enni

I truffatori con tesserino e divisa, con la scusa di una perdita d’acqua rubano l’oro con l’inganno. Gli anziani abitanti in via Moneta soccorsi dall’ambulanza sono finiti al pronto soccorso.

Spruzzano spray urticante e derubano una coppia di ultra 80enni
Cronaca Bassa Comasca, 15 Giugno 2021 ore 14:21

Due fantomatici individui spacciandosi uno per un uomo delle forze dell’ordine e l’altro per tecnico dell’acquedotto  ieri mattina si sono introdotti nella casa di una coppia di ultra 80enni. Hanno spruzzato una sostanza urticante  e con il più classico copione si fanno mettere l’oro in frigorifero per poi impossessarsene alla prima occasione. Scoperto il furto in via Moneta si sono precipitati i Vigili del fuoco, un’ambulanza e i Carabinieri di Mozzate che stanno svolgendo le indagini.

Truffatori armati di spray urticante truffano coppia di 80enni

Coppia raggirata e derubata da due truffatori. Secondo le prime ricostruzioni ( al vaglio dei carabinieri di Mozzate) alle  8.30 di ieri lunedì  due uomini con tanto di tesserino e di divisa d’ordinanza, ovviamente falsi, hanno suonato al campanello di una casa di via Moneta a Carbonate dove risiedono due coniugi di 82 e 87 anni.  “Hanno detto di dover controllare i rubinetti perché c’era stata una perdita d’acqua – riferisce il figlio della coppia – e i miei genitori fidandosi li hanno fatti entrare in casa". Per rafforzare le loro richieste i malviventi  non si sarebbero risparmiati a usare un gas, probabilmente uno spray urticante. Una sostanziata apparentemente usata per convincere la coppia di un’imminente esplosione e a mettere l’oro nel frigorifero. Quando gli anziani si sono accorti di essere stati derubati hanno avvertito il figlio e hanno dato l’allarme.

In via Moneta Pompieri, ambulanza e Carabinieri

In via  Moneta sono arrivati in pochi minuti i Vigili del fuoco che hanno aperto le finestre e messo in sicurezza la casa portando in salvo la coppia che poi soccorsa da un equipaggio del 118 è stata condotta in codice verde al Pronto soccorso di Tradate per gli accertamenti: avevano inalato lo spray urticante.  Le condizioni non sarebbero preoccupanti. Immediato anche l’intervento di una pattuglia dei carabinieri di Mozzate che ha subito aperto la caccia   per  cercare di risalire agli autori del colpo. Preziosa sarà la versione dei fatti che forniranno gli anziani.    Stando ad una prima verifica il bottino non sarebbe particolarmente ingente: si parla di un paio di anelli e di collanine d'oro dal valore soprattutto affettivo.

Il Comune lancia l'appello alla prudenza

L'amministrazione Marazzi ha subito messo in guardia la popolazione con un annuncio sul sito istituzionale:

"Informiamo i cittadini che si sono verificati dei tentativi di truffa in danno di alcune famiglie. Due individui, l'uno mostrando un falso tesserino del Servizio Acquedotto, l'altro con falsa divisa delle Forze dell'Ordine, hanno chiesto la consegna di soldi ed oggetti preziosi.

Se suonano al vostro campanello non aprite e chiamate la Polizia Locale (0331/830302) o i Carabinieri (0331/830191)".

Necrologie