cultura

Cosa fare a Como e provincia: gli eventi del weekend (24-25 OTTOBRE 2020)

Vi proponiamo alcuni eventi da seguire sul territorio comasco.

Cosa fare a Como e provincia: gli eventi del weekend (24-25 OTTOBRE 2020)
Como città, 23 Ottobre 2020 ore 16:45

Volete restare vicino a casa nel fine settimana ma riuscire, rispettando la normativa anti-Covid, a godervi qualche ora di svago? Ecco le nostre proposte per gli eventi del weekend del 24 e 25 ottobre a Como e provincia.

Gli eventi del weekend: i nostri consigli su cosa fare a Como e sul lago

Como. “Storyteller Como a fumetti”. Due appuntamenti dedicati alla scoperta della città di Como attraverso l’arte del fumetto, organizzati dall’associazione Luminanda e Mondovisione Società Cooperativa con il contributo di Camera di Commercio Como-Lecco.
L’artista Marco Posa presenterà ai partecipanti (l’iniziativa è dedicata a bambini dai 6 ai 10 anni) il fumetto della Disney “Topolino – Il ritorno di Pippo Reporter” ambientato nella nostra città e i bambini potranno creare nuovi personaggi e storie a fumetto in queste strisce.
L’appuntamento è doppio: sabato 24 e 31 ottobre, dalle 14.30 alle 16.30, al Terzo Spazio di via Santo Garovaglio 2A a Como. La quota di partecipazione è di 10 euro a persona, sono solo 15 i posti disponibili a sessione. Per questo motivo la prenotazione è obbligatoria inviando una mail a segreteria.luminanda@gmail.com entro le 19 del giorno prima dell’evento.

Como. Domenica 25 ottobre Associazione del Grumello e Accademia Pliniana tornano a ricordare uno dei comaschi più illustri della storia della città: Plinio il Vecchio, nato a Como fra il 23 e il 24 d.C. e morto appunto il 25 ottobre del 79 d.C. durante il secondo giorno dell’eruzione del Vesuvio che cancellò Pompei, Ercolano, Stabia. Per celebrare la figura del grande naturalista è stata organizzata una serie di eventi. Dalle 10 alle 18 nell’androne foresteria del Grumello sarà possibile ammirare la videoinstallazione di Davide Bordogna “Ubi tu gaia, ibi ego gaius: la naturalis historia o del canto delle meraviglie”. Sempre alle 10 va in scena l’appuntamento “Orto di Plinio”, nell’ambito del ciclo “Ortolando 2020”, un percorso alla scoperta dei segreti dell’orto a cura di Anna Bocchietti. Infine alle 11.30 si tiene l’appuntamento “L’orto che consola – Compianto della sorella in onore di Plinio il Vecchio” a cura di Giuliana Roda.  Prenotazione obbligatoria per tutti gli eventi su www.villadelgrumello.it.

Como. Sabato 24 ottobre al Museo della Seta alle 16.30 visita guidata della mostra “MADE IN ITALY… ricominciamo da qui!” con Maria Cristina Brandini, curatrice dell’esposizione che si concluderà il 30 ottobre. Un viaggio tra le fotografie di moda – e non solo – esposte al Museo, scattate dai grandi fotografi del calibro di Giovanni Gastel, affiancati da emergenti altrettanto talentuosi. Un excursus tra i fotografi, i loro scatti, le loro vite e tutti i dietro le quinte che hanno fatto di Made in Italy il concentrato di Bellezza e Arte. Posti limitati, prenotazione obbligatoria a prenota@museosetacomo.com o allo 031303180. Costo 7 euro. Inoltre il 24 e il 25 ottobre il Museo aderisce a ApritiModa, un’iniziativa nazionale in cui i brand più famosi e i laboratori dell’eccellenza artigianale aprono le porte per svelare i segreti delle creazioni simbolo del made in Italy. Anche il Museo è tra i luoghi da scoprire. Sono previste visite guidate secondo le modalità riportate sul sito dell’iniziativa nazionale, nella pagina dedicata al nostro Museo comasco: https://apritimoda.it/maison/museo-della-seta-di-como/

Como. Al via questo fine settimana Parolario e la Fiera del Libro di Como a Villa Olmo. QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

Cosa fare a Olgiate Comasco e dintorni

Lomazzo. Alla Chiesa dei SS Vito e Modesto di Lomazzo si tiene il secondo appuntamento dedicato a Raffaello, nell’anno del cinquecentenario della scomparsa del “Divin Pittore”, organizzato dal Gruppo Culturale Lomazzo. Sabato 24 ottobre alle 20.45 sarà possibile partecipare all’evento “La Sistina di Raffaello. Capolavori nascosti – Gli arazzi disegnati da Raffaello per la Cappella Sistina”.
A presentare la serata don Andrea Straffi, direttore dell’Ufficio di Arte sacra della Diocesi di Como e responsabile del progetto di inventariazione dei beni culturali ecclesiastici diocesani. Insegna arte cristiana presso il Seminario vescovile di Como e iconografia presso l’Accademia Aldo Galli di Como. Alla serata non mancheranno gli accompagnamenti musicali a cura della Schola Cantorum di Lomazzo.
La partecipazione è gratuita, ma è riservata soltanto a coloro che si registrano tramite il modulo online su http://bit.ly/straffi2020.

Cagno (Solbiate con Cagno). Sagra della patata take away domenica 25 ottobre, dalle 11.30, nell’area adiacente al palasport di Cagno, il tradizionale menù della kermesse della Pro loco (gnocchi, polenta e asino, polenta e arrosto di vitello) verrà proposto  nella formula d’asporto. Non mancheranno le caldarroste e le rinomate patate, dalle quali prende il nome l’evento.

Lurate Caccivio. Le mele diventano sociali e aiutano il comitato locale della Croce rossa ad acquistare un nuovo veicolo per il trasporto disabili. La Cri ha lanciato sul proprio sito, tramite i canali social, ma anche con la vendita di cassette di mele, una raccolta fondi dal nobile obiettivo. Il traguardo è l’acquisto di un mezzo da utilizzare per i servizi secondari offerti dal sodalizio: è quindi possibile dare il proprio, fondamentale, contributo collegandosi alla pagina Facebook «Croce Rossa Italiana – Comitato di Lurate Caccivio», o al sito www.criluratecaccivio.it. Gli instancabili volontari, però, hanno anche attivato un servizio di vendita sul territorio: a Caccivio, Lurate, Castello, Villa Guardia, Bulgarograsso e Montano Lucino. Dopo la prima vendita avvenuta lo scorso fine settimana a Montano e Villa Guardia, oggi, sabato 24 ottobre, i volontari saranno a Lurate Caccivio, camminando di strada in strada. Chi volesse acquistare una delle cassette messe in vendita può anche ordinarla telefonando al numero 031-492282.

Lurate Caccivio. E’ autunno, è tempo di cassoeula e di sostenere una delle principali associazioni della città. Con le feste bloccate a causa del coronavirus, le manifestazioni sospese e gli eventi tradizionali costretti, loro malgrado, a prendersi una pausa, la Pro loco di Lurate Caccivio invita i cittadini a immergersi in questa stagione preinvernale con i tipici sapori di ottobre. Sono due le giornate da segnare in agenda durante le quali sarà possibile ritirare, previa prenotazione, il proprio gustoso piatto da asporto. Oggi, sabato 24 ottobre, dalle 18.30 alle 21, e domenica 25 ottobre, dalle 11.30 alle 14, la sede della Pro loco aprirà le porte ai cittadini che vorranno assaggiare, nel tepore della propria abitazione, un buon piatto di cassoeula. Per prenotare una o più porzioni telefonare al numero 340-2765100 (Rita) e 339-4227911 (Walter).

Lurate Caccivio. Doppio appuntamento tra riflessione e sostegno al mondo delle missioni. La comunità pastorale, guidata dal responsabile don Flavio Riva, invita tutti i cittadini a partecipare alle iniziative previste per questo finesettimana. Si comincerà proprio oggi, sabato 24 ottobre: alle 14.30, con ingresso fino alle 15, animazione e castagnata all’oratorio della parrocchia San Luigi. I ragazzi che hanno già consegnato il «patto di responsabilità» potranno entrare liberamente. Agli adulti verrà chiesto di firmare un modulo. Poi, misurazione della febbre e compilazione del registro con nome e cognome. All’oratorio di San Martino, alle 15, «Aziona cattolica per laici missionari a Km 0». Mentre, alle 16.30, in San Pietro, rosario missionario.

Rodero. Questo week-end Rodero celebrerà uno dei santi cui, dal 1676, è dedicata la chiesa. Durante le messe (oggi, sabato 24 ottobre, alle 17, e domani alle 8 e alle 10), ci sarà la tradizionale benedizione del pane, che verrà distribuito ai fedeli in un sacchetto. Le norme antiCovid renderanno difficile l’organizzazione della tombola e dei canestri, ma dopo ogni messa sarà aperto il nuovo centro parrocchiale, dove sarà possibile acquistare cesti gastronomici. Il ricavato sosterrà la riparazione delle campane. Mercoledì 28 ottobre, alle 20.30, chiusura con la festa liturgica.

Bulgarograsso. «Sante Quarantore»: week-end di preghiera per la comunità pastorale. Dopo gli appuntamenti di giovedì e venerdì, si proseguirà oggi, sabato 24 ottobre a Bulgarograsso: alle 8.30 le lodi, alle 10 adorazione guidata dal gruppo del Rinnovamento dello spirito. Un’ora più tardi riposizione. Dalle 15 esposizione, adorazione e confessioni, un’ora più tardi esposizione e adorazione silenziosa. Alle 17 il rosario e messa alle 17.30. A Guanzate, invece, le lodi alle 8.30, alle 10 adorazione guidata dalla Caritas e, alle 11, ora media e riposizione. Nel pomeriggio, dalle 15, esposizione, adorazione e confessioni. Alle 16, adorazione chierichetti, poi vespro e riposizione. Alle 18 messa festiva della vigilia, alle 19 adorazione guidata dal Gruppo del 2 e, alle 20, adorazione guidata dal Gruppo lettori, cantori e Consiglio pastorale. Domani, domenica 25 ottobre, a Bulgarograsso, messe alle 8 e alle 10.30. Alle 15, infine, esposizione e adorazione con la presenza dei cresimandi. A Guanzate, alle 8.30, lodi solenni, alle 9 e alle 11 mese e, alle 15, esposizione e adorazione dei cresimandi. Le «Sante Quarantore» si chiuderanno alle 18 con la messa «infra vesperas».

Il fine settimana Canturino

Cantù. E’ previsto per sabato 24 ottobre, un appuntamento del Cai tanto atteso e apprezzato. Con ritrovo alle 9.30 nel parcheggio delle piscine di corso Europa, infatti, prenderà il via l’uscita Nordic walking. «Da Cantù arriveremo a Cucciago per i campi – spiegano dall’associazione – Dal parcheggio di corso Europa ci dirigeremo verso via Ghandi, passando per la Cascina Sant’Antonino arriveremo al Lavatoio della Montina e da lì proseguiremo fino al centro di Cucciago e ritorno». L’abbigliamento consigliato per chi vuole partecipare è di tipo sportivo: scarpe comode da ginnastica, bastoncini da Nordic walking personali, marsupio o zainetto, mascherina e gel igienizzante. La camminata verrà effettuata seguendo le norme anti contagio.

Cantù. Agosto 1957. Parete Nord dell’Eiger. I lecchesi Claudio Corti e Stefano Longhi tentano la scalata della mitica e famigerata parete. Sarebbero i primi italiani a conquistarla. Il sogno si trasforma in disastro. Corti riuscirà a tornare a casa. Il corpo senza vita di Longhi resterà invece appeso alla Parete Nord per quasi due anni prima di essere recuperato. A riaccendere le luci sulla tragedia è «Agosto 1957 Eiger: l’ultima salita», liberamente ispirato alla storia dei due alpinisti che andrà in scena  sabato 24 agosto alle 21 al Teatro San Teodoro (via Corbetta 7). I biglietti possono essere acquistati direttamente presso la biglietteria del Teatro San Teodoro, è previsto un prezzo agevolato per i soci Cai. Per informazioni: 338/2170275.

I nostri consigli se vi trovate a Erba e dintorni

Erba. Giornate Fai d’Autunno 2020: tra i luoghi visitabili anche la chiesa di Sant’Eufemia e il borgo medievale di Villincino in città.
L’appuntamento è quindi in piazza Sant’Eufemia, sabato 24 e domenica 25, dalle 10 alle 17. Ci sarà la possibilità, grazie ai volontari del Fai, di scoprire le bellezze e la storia di questi luoghi. Ricordiamo che l’ingresso ai luoghi aperti per le Giornate Fai d’Autunno 2020 prevede una donazione libera (del valore minimo di 3 euro) a sostegno del Fai. In occasione delle visite la Polizia locale di Erba ha emesso un’ordinanza che vieta la circolazione e la sosta in contrada Villincino, da piazza torre all’intersezione con via Garibaldi, per le giornate di oggi, sabato 24, e domani, domenica 25 ottobre, dalle 9 alle 18.

Erba. Si anticipa l’orario di inizio delle proiezioni serali al cinema Excelsior per rispettare il coprifuoco alle 23 della nuova ordinanza.
Nel fine settimana il cartellone prevede la commedia francese «Un divano a Tunisi», che racconta la storia della 35enne Selma Derwish, giovane donna dal carattere forte e indipendente cresciuta in Francia e laureata in psicoanalisi, che decide di tornare a Tunisi, sua città natale, e aprire uno studio privato. Si scontrerà con pregiudizi, caos e ignoranza, che fino a quel momento non aveva mai preso in considerazione. Le proiezioni sono fissate per sabato 24 ottobre, alle 20.30, domenica, alle 17 e alle 20.30 e lunedì alle 20.30.

Albavilla. Prosegue la rassegna cinematografica al Cineteatro della Rosa, che proseguirà fino al 16 dicembre. Il prossimo spettacolo è in programma per sabato 24 ottobre, alle 20.30, anticipato nel rispetto del nuovo Dpcm che impone il coprifuoco alle 23, e sarà riproposto domenica 25 ottobre, alle 17.30: «Il meglio deve ancora venire», commedia del 2019 di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte. ingresso al costo intero di 6 euro, ridotto per ragazzi fino 14 anni di 4 euro. La prenotazione è gradita e gratuita: è possibile effettuarla online, per informazioni consultare il sito cineteatrodellarosa.it.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia