politica regionale

Chiusure, ristori, vaccini. Turba attacca il Governo: “La smettano con questo astio contro i lombardi”

Le parole del sottosegretario alla notizia della riduzione di dosi di vaccino per la Regione.

Chiusure, ristori, vaccini. Turba attacca il Governo: “La smettano con questo astio contro i lombardi”
Politica Como città, 18 Gennaio 2021 ore 10:56

Non va per il leggero il sottosegretario leghista di Regione Lombardia Fabrizio Turba che attacca il Governo sul trattamento riservato ai lombardi in ambito di lavoro, ristori e ora anche di vaccini.

Chiusure, ristori, vaccini. Turba attacca il Governo

“Gli imprenditori, i commercianti e le partite iva comasche sono ormai giustamente disperate, non hanno più la forza e soprattutto le risorse economiche per andare avanti, il Governo ha il dovere morale di intervenire subito dando la possibilità a queste categorie di tornare a lavorare oppure stanziando subito i ristori adeguati e necessari”. Lo afferma il sottosegretario di Regione Lombardia, con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba.

“Tutti i giorni – ha fatto sapere Turba – vengo contattato da lavoratori del Territorio che raccontano una realtà estremamente difficile e non più sostenibile; il governo però sta decidendo di occuparsi di poltrone, rimpasti e giochetti politici lasciando per ultimi chi invece oggi dovrebbero essere messo per primo”.

“Come se non bastasse – ha detto ancora il rappresentante comasco della Giunta – abbiamo scoperto che i Lombardi saranno danneggiati anche sotto il punto di vista del numero dei vaccini. Il Commissario straordinario Arcuri, infatti, ha fatto sapere che la nostra Regione avrà un taglio significativo di provviste, rispetto a quelle inizialmente pattuite, con danni importanti per la fascia di popolazione più fragile”.

“Adesso basta – ha concluso – il Governo deve smetterla con questo astio nei confronti dei Lombardi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli