la mozione

Garante dei Detenuti di Como, pubblicato il bando per la presentazione delle candidature

C'è tempo fino al 30 agosto per presentare la propria candidatura.

Garante dei Detenuti di Como, pubblicato il bando per la presentazione delle candidature
Politica Como città, 13 Luglio 2021 ore 10:42

Garante dei Detenuti di Como, pubblicato sul sito del Comune il bando per la presentazione delle candidature.

Garante dei Detenuti di Como, pubblicato il bando per la presentazione delle candidature

Era dicembre 2020 quando il Consiglio comunale di Como ha approvato la mozione presentata dal consigliere Fulvio Anzaldo (Rapinese Sindaco) per l'istituzione del Garante dei Diritti dei Detenuti dopo mesi di attesa per la discussione in aula. Quindi il Consiglio ha approvato il 29 marzo 2021 il Regolamento per la scelta e l'organizzazione del lavoro del futuro Garante. Passati ormai sette mesi, la consigliera comunale del Gruppo Misto, Pierangela Torresani, che fin dall'inizio aveva sostenuto la causa di Anzaldo, ha chiesto lumi sull'iter della scelta del Garante durante la sua preliminare di ieri sera, lunedì 12 luglio 2021, svoltasi in streaming.

"Con questa preliminare chiedo al Sindaco e alla Giunta a che punto è il regolamento e l'iter amministrativo relativo al bando per l'istituzione del Garante dei Diritti delle persone detenute o private della libertà personale, sono passati 7 mesi dall'approvazione della mozione (era il 10 dicembre 2020) - è intervenuta la consigliera Torresani - Il regolamento e l'istituzione di questa figura sono a tutela delle persone detenute ma anche a tutela della stessa Polizia carceraria. Inoltre, il Sindaco e la Politica si facciano portavoce affinché vengano rispettate le dotazioni organiche della Polizia Penitenziaria per evitare che anche a Como si possano verificare fenomeni di violazioni del diritto e della giustizia".

I numeri che emergono dalla gestione della Casa Circondariale di Como ormai da anni sono preoccupanti. Il Bassone infatti al 30 settembre 2020 presentava un sovraffollamento del 155%, con 373 detenuti presenti per una capienza regolamentare di 240 e una cronica carenza di organico del personale di sorveglianza. La Polizia penitenziaria effettivamente presente è di 174 unità contro un organico previsto di 236 unità.

Immediata la risposta dell'assessore ai Servizi Sociali Angela Corengia che ha spiegato che il bando per la scelta del Garante era stato pubblicato all'Albo Pretorio del Comune di Como proprio nella giornata di ieri e sarà a disposizione dei cittadini fino al prossimo 30 agosto, termine ultimo per la presentazione delle candidature.

IL BANDO PER LE CANDIDATURE A GARANTE DEI DIRITTI DEI DETENUTI

Necrologie