la polemica

Villa Erba possibile hub vaccinale per Como. Butti (FdI): “Un preventivo da 430mila euro mi sembra immorale”

Il deputato: "Villa Erba non lavora a causa dell’emergenza sanitaria e quindi ha pensato bene di incassare qualche eurino speculando sui vaccini".

Villa Erba possibile hub vaccinale per Como. Butti (FdI): “Un preventivo da 430mila euro mi sembra immorale”
Politica Lago, 27 Gennaio 2021 ore 17:38

E’ di questi giorni la notizia che Villa Erba a Cernobbio e Lariofiere a Erba, due tra i più grandi centri espositivi della provincia di Como, sono stati presi in considerazione da Ats Insubria come hub vaccinali per la vaccinazione di massa. Sulla questione entra a gamba tesa il deputato di Fratelli d’Italia Alessio Butti: “Un preventivo da 430mila euro mi sembra immorale”.

Villa Erba possibile hub vaccinale per Como. Butti (FdI): “Un preventivo da 430mila euro mi sembra immorale”

Oggetto della polemica è il preventivo messo a punto da Villa Erba per ospitare la vaccinazione di massa nei prossimi mesi. “Si parla di centri per la “vaccinazione di massa” anche sul nostro territorio – interviene Alessio Butti – Qualche sindaco lo vorrebbe fuori dal proprio municipio pur di assecondare i cittadini. Ma non si può. Polverizzare gli hub di vaccinazione territoriale avrebbe conseguenze sulla gestione del personale qualificato, sulla gestione amministrativa delle prenotazioni e del servizio, sulla conservazione dei vaccini che richiede protocolli severi, sulla disponibilità di spazi idonei. Quindi bene hanno fatto le autorità sanitarie a ragionare su un paio di hub (oltre al S.Anna). E qua casca l’asino. Io capisco che tutti “debbano mangiare”, anche le strutture espositive e fieristiche che giustamente piangono miseria e sono state interpellate per un preventivo”.

Quindi entra nel dettaglio: “Ebbene ho avuto modo di sapere che il preventivo di Villa Erba Spa ammonta a circa 430 mila € più 1 € a macchina per il parcheggio. Avete capito bene, Villa Erba non lavora a causa dell’emergenza sanitaria e quindi ha pensato bene di incassare qualche eurino speculando sui vaccini, sulla sanità, quindi su di noi (perché sono comunque soldi nostri) – attacca il deputato di Fratelli d’Italia – E hanno anche avuto cura di scrivere che il preventivo è modesto perché tiene conto della delicata fase. Grazie per la sensibilità. Dal 15 febbraio al 15 maggio 405 mila € di affitto, più 28 mila € di allestimenti, più 1 € a macchina nei parcheggi che altrimenti resterebbero ovviamente vuoti. Nessuna polemica, per carità. Ma mi sembra veramente immorale un preventivo del genere. Chissà se i soci pubblici della società avranno avanzato uno straccio di critica o obiezione. Alla faccia della solidarietà, dell’andrà tutto bene e del ‘siamo tutti sulla stessa barca’”.

LA RISPOSTA DI VILLA ERBA: “Nessun guadagno sul preventivo, copriamo solo i costi”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli