Sport

Como Varese derby da incubo tra sassi e bombe carta

Fortunatamente le due tifoserie non sono riuscite ad entrare in contatto tra di loro.

Como Varese derby da incubo tra sassi e bombe carta
Sport Como città, 15 Gennaio 2018 ore 09:00

Ieri il Como ha vinto il derby contro il Varese ma a perdere è stato tutto lo sport. La città comasca è infatti stata il triste teatro di quella che è diventata una guerriglia urbana.

Como Varese gli scontri

Nonostante il rigido dispositivo di sicurezza messo in campo dal Comune e dalla Prefettura, si sono registrati diversi problemi di ordine pubblico. Prima del fischio d'inizio, i tifosi lariani in viale Masia hanno colpito i poliziotti con diversi oggetti, tanto che tre uomini delle Forze dell'ordine sono rimasti lievemente feriti. Alla fine della gara ci sono stati nuovi episodi di tensione. Alcuni ultras hanno cercato di risalire la strada piena di auto che va verso la tangenziale. Non riuscendoci, perché respinti dai poliziotti, hanno preso a calci le auto con gli automobilisti incolpevoli e spaventati. Sono stati esplosi anche petardi e fumogeni.

Si cercano i colpevoli

Dopo le 17.30 la situazione è tornata alla normalità. I tifosi del Varese sono stati scortati verso Grandate. Intanto sono partite le indagini per identificare coloro che hanno partecipato agli scontri. Ricordiamo che nel derby d'andata, a Varese, la partita era stata sospesa per alcuni minuti sempre a causa di alcuni scontri.

Necrologie