ciclismo

Giro d’Italia 2020: maltempo e proteste, la 19esima tappa riparte da Abbiategrasso

Ora è ufficiale: salta l'intero tratto comasco della corsa rosa.

Giro d’Italia 2020: maltempo e proteste, la 19esima tappa riparte da Abbiategrasso
Como città, 23 Ottobre 2020 ore 12:16

Giro d’Italia 2020: maltempo e proteste, si accorcia la tappa Morbegno Asti che avrebbe dovuto costeggiare il lago di Como fino alla città e proseguire verso Milano.

Giro d’Italia 2020: maltempo e proteste

Due tappe di montagna, tra cui una sullo Stelvio, hanno messo a dura prova i ciclisti che questa mattina si sono ritrovati sotto il diluvio. Da qui, oltre che dall’annuncio di ieri che a causa del crollo del ponte sul fiume Sesia in località Candia Lomellina, ci sarebbe stata una variazione di percorso che avrebbe comportato un allungamento della tappa a 258 km seppure fosse già la più lunga della corsa di quest’anno, sarebbero nate le proteste di alcuni gruppi di corridori.

La partenza da Morbegno comunque stamattina c’è stata ma, come ha annunciato l’organizzazione del Giro, “la tappa, viste le condizioni atmosferiche, è stata neutralizzata al km 8”. Tutti sui pullman, la carovana si sta muovendo. Verso dove? Il Giro non ha ancora fatto sapere quale sarà la partenza alternativa.

Una prima ipotesi comprendeva il lungolago di Como ma né dal Comune né da Rcs c’è stata ancora alcuna comunicazione ufficiale. E’ possibile invece che la carovana arrivi fino a Vigevano per una tappa ancora più corta con partenza da lì.

AGGIORNAMENTO ORE 12.50. Gli organizzatori hanno deciso. La 19esima tappa della corsa rosa riparte da Abbiategrasso, nel Milanese. Stralciato quindi l’intero tratto comasco.

Foto in copertina: Rcs Giro d’Italia

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia