Basket

Pallacanestro Cantù la società conferma Pancotto: “Vogliamo la salvezza, c’è piena fiducia. Dalla prossima stagione progetto sportivo più ambizioso”

Annunciato anche l'arrivo di un nuovo sponsor che ha supportato la società per l'arrivo di Gaines.

Pallacanestro Cantù la società conferma Pancotto: “Vogliamo la salvezza, c’è piena fiducia. Dalla prossima stagione progetto sportivo più ambizioso”
Sport Canturino, 06 Gennaio 2021 ore 11:48

Lunedì la Pallacanestro Cantù ha annunciato il ritorno in biancoblù della guardia americana Frank Brandon Gaines. Nato a Fort Lauderdale, Florida, il 7 luglio del 1990, Gaines ha già giocato in Brianza nella stagione 2018-’19, vincendo la classifica dei marcatori della LBA, unico canturino a riuscirci dopo Tony Vlastelica nel 1958. Oggi, mercoledì 6 gennaio 2021, prima della presentazione ufficiale del giocatore, sono arrivate comunicazioni da parte della società.

LEGGI QUI >> Gaines: “Non vedo l’ora di giocare”

Pallacanestro Cantù il presidente: “Dispiaciuti per i risultati ma fiducia a Pancotto”

A prendere parola parola è stato il presidente, Roberto Allievi.

“Cantù è dispiaciuta per i risultati della prima parte di campionato. Con l’arrivo di Gaines abbiamo portato delle modifiche all’assetto della squadra. Grazie ai nuovi inserimenti siamo convinti che arriveranno i risultati attesi. L’obiettivo resta quello indicato ad inizio stagione: salvezza, con la possibilità di toglierci qualche soddisfazione. Vogliamo conquistare i risultati sul campo, con la nostra squadra e le nostre capacità. Piena fiducia in coach Cesare Pancotto e nel nuovo assetto della squadra. Il nostro progetto quinquiennale, non ha subito rallentamenti o modifiche, stiamo lavorando alacremente alla sua implementazione. I primi sei mesi del 2021 saranno importantissimi per il futuro del club, anche per l’inter burocratico del nuovo Palasport. Siamo fiduciosi della massima collaborazione dell’Amministrazione. Tutto il Cda sta lavorando, unito, per dare un grande futuro alla Pallacanestro Cantù”.

E poi: “Non arriveremo ad avere il budget di Milano, ma entro due anni puntiamo ad avere un incremento all’importo da mettere sulla squadra rispetto a quest’anno”.

Mauri: “Quest’anno la salvezza, dalla prossima stagione progetto sportivo più ambizioso”

Andrea Mauri, amministratore delegato della società.

“Entriamo nei sei mesi più delicati del nostro piano industriale, sia sulla parte sportiva per la salvezza da conquistare che per quanto riguarda la parte del Palasport. Quest’anno avevamo ancora un budget con risorse per il risanamento, andremo verso la chisura del passato e poi dal prossimo anno progetto sportivo più ambizioso. Solo il concretizzarsi di entrambi gli obiettivi possono dare il futuro della Pallacanestro cantù. Si è intervenuti sulla squadra con risorse coperte e recuperate all’interno del nostro piano industriale. Non possiamo permetterci di prendere decisioni date dall’umore della domenica. E’ stata segnalata dallo staff la necessità di operare e lo abbiamo fatto. Dobbiamo ringraziare uno sponsor che avrebbe dovuto intervenire tra febbraio-marzo, ma ha anticipato e risposto presente. Il salto di qualità sarà avere un budget più ampio già ad inizio stagione. Manteniamo massima la canturnità ma aggiungiamo anche managerialità e professionalità”.

Paparelli: “Salvezza fondamentale”

Sergio Paparelli, vice presidente di Pallacanestro Cantù e presidente di Cantù Next.

“Quello di Gaines è un innesto importantissimo, ringraziamo il nuovo sponsor. Dobbiamo raggiungere gli obiettivi prefissi, salvandoci a tutti i cosi. Come presidente della Cantù Next dico che è fondamentale la salvezza per far proseguire il progetto del Palazzetto. Si è lavorato tanto e non vogliamo che possa esserci il minimo dubbio di retrocessione, sarebbe deleterio per il progetto. Diamo fiducia al coach, a tutto lo staff e alla squadra”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità