Sport
Il trionfo

UnipolSai Briantea84 Cantù è campione d'Italia: le dichiarazioni post partita

Grande entusiasmo per la vittoria del tricolore.

UnipolSai Briantea84 Cantù è campione d'Italia: le dichiarazioni post partita
Sport Canturino, 23 Maggio 2022 ore 11:29

UnipolSai Briantea84 Cantù è campione d'Italia: le dichiarazioni post partita.

UnipolSai Briantea84 Cantù è campione d'Italia: le dichiarazioni post partita

A margine della vittoria del nono tricolore, dopo la vittoria maturata sulla Deco Metalferro Amicacci Abruzzo in gara tre (67-66), parola a coach Marco Tomba, capitan Jacopo Geninazzi, Francesco Santorelli, Giulio Maria Papi e Simone De Maggi. “Gara tre è stata una partita complicata - ha commentato coach Tomba - come avevo detto sarebbero saltati tutti gli schemi. Eravamo in vantaggio di dodici, ci hanno recuperato. Siamo rimasti a galla grazie ai tiri liberi e siamo rientrati con la testa, soprattutto nei momenti di difficoltà. Da questa stagione mi porto a casa un bagaglio grandissimo e devo ringraziare i giocatori che mi hanno supportato in questa esperienza ,la prima su una panchina di Serie A”.

Le interviste

“Questa è stata un’annata complicata sotto tanti punti di vista - ha aggiunto capitan Geninazzi - L’abbiamo vinta come una squadra: abbiamo sofferto insieme, lavorato insieme e tutti si sono messi a disposizione con ben in testa l’obiettivo finale. Abbiamo sofferto in gara uno, rischiato di buttare via gara tre dopo essere stati sopra tutta la partita, ma con la testa e con il cuore ci siamo arrivati”. “Queste finali sono state particolari, gare dure - ha poi continuato Santorelli -. Ce l’abbiamo fatta: sono state tre partite dove l’Amicacci si è preparata molto bene. Ci hanno dato filo da torcere, ma alla fine siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo. Sono felicissimo e onorato personalmente: stiamo facendo la storia con la Briantea84. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere una delle squadre top in Italia, con un ritorno in Europa in cui abbiamo detto la nostra. Siamo qui per lavorare per arrivare al massimo anche lì e portare a casa altri trofei”. “Abbiamo imparato tanto da questa stagione - ha sottolineato Papi - Ad esser gruppo, squadra e a non mollare. Questo è stato un anno molto fruttuoso. Adesso un po’ di ripos oe vedremo cosa ci aspetterà il prossimo anno. Ci spiace non aver potuto vincere gara uno in casa nostra davanti al nostro pubblico, ma sono sicuro che tutti saranno contenti di questa fantastica rimonta. Questa è stata una serie scudetto bellissima, a presto”. “Grande campionato, mix di emozioni pazzesco - ha concluso De Maggi -. Complimenti ai miei compagni di squadra, ma soprattutto all’Amicacci. Entrambe le squadre si meritavano lo scudetto, sia per il campionato che è stato fatto che per le finali. Noi abbiamo risposto con grande cuore, abbiamo avuto alla fine del campionato tra appuntamenti importanti, Coppa Italia, Champions Cup e serie scudetto. Abbiamo risposto con grande determinazione”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie