Attualità
la ripresa

L'Amministrazione comunale di Cantù vara il Pacchetto ripresa per sostenere cittadini ed economia

"L’idea alla base è proprio quella di ridare voce alla nostra Cantù attraverso eventi, tavoli di confronto, agevolazioni economiche ed opere pubbliche di ampio respiro", ha spiegato il sindaco, Alice Galbiati.

Attualità Canturino, 05 Maggio 2022 ore 17:58

Una crisi senza precedenti è quella che stanno affrontando cittadini e imprese canturine, provate da due anni di epidemia e dalle misure anti contagio Covid-19. Una situazione evidenziata con lucidità dal Rendiconto di Bilancio 2021. L’Amministrazione comunale ha, quindi, ritenuto opportuno dare vita ad un pacchetto di misure a sostegno della ripresa economica della città.

L'Amministrazione comunale di Cantù vara il Pacchetto ripresa per sostenere i cittadini ed economia

"Sono stati due anni complessi, che hanno duramente provato la nostra Cantù. Questa Amministrazione è stata a fianco dei suoi cittadini con i fatti, giorno dopo giorno, sia attuando e misure promosse dal Governo, sia proponendo nuove risposte ai bisogni dei canturini. Era nostro preciso dovere accompagnare i cittadini anche in questa fase delicata, segnata da una faticosa ripresa. Come già in passato, abbiamo scelto di farlo cercando innanzitutto di raccogliere quelle che sono le esigenze reali e abbiamo, quindi, studiato delle risposte che fossero il più incisive possibili. Se siamo riusciti in tutto questo, è merito del lavoro di squadra tra gli assessori e gli Uffici, che colgo l’occasione per ringraziare, coinvolti nella progettazione. Ringrazio, inoltre, le associazioni di categoria, che hanno fornito un valido supporto, la nostra partecipata Canturina Servizi, e tutti i partner coinvolti nella realizzazione della Festa di Primavera. L’idea alla base è proprio quella di ridare voce alla nostra Cantù attraverso eventi, tavoli di confronto, agevolazioni economiche ed opere pubbliche di ampio respiro” ha spiegato il sindaco di Cantù, Alice Galbiati.

Un’operazione su più fronti, quella promossa con il “pacchetto ripresa”, fondato sulla volontà di rispondere concretamente alle necessità dei canturini. Tra i provvedimenti di natura economica più richiesti, trova spazio una riduzione della Tassa di Occupazione Suolo Pubblico del 90% per attività con sede fissa e del 30% per ambulanti.

“L’obiettivo di questa Amministrazione è quello di favorire la ripresa economica della nostra Cantù, a partire da quelle attività particolarmente penalizzate dall’epidemia Covid.-19, come le attività di ristorazione e gli operatori dei mercati. Abbiamo quindi predisposto una ingente riduzione che, nel caso di attività con sede fissa, è quasi una esenzione: infatti, al di sotto dei 12€ è previsto un azzeramento dell’imposta. Di conseguenza, una buona parte degli esercizi commerciali si vedrà riconoscere la gratuità dell’Occupazione di Suolo Pubblico per tutto il 2021. Una ulteriore riduzione, in questo caso del 30%, è stata pensata per gli operatori di mercato. Abbiamo scelto di procedere attraverso una riduzione dell’imposta anziché con una esenzione, per evitare complessi meccanismi burocratici che avrebbero necessariamente rallentato l’attuazione del provvedimento che, invece, è quanto mai urgente. Si tratta di un’operazione unica nella nostra Provincia, frutto della collaborazione tra l’Amministrazione, gli Uffici e le associazioni di categoria”, ha continuato Giuseppe Molteni, vice sindaco e assessore alle attività economiche.

Ulteriore strumento a favore della ripresa economica della Città, è la partecipazione al Bando Distretti prospettato da Regione Lombardia. “Stiamo monitorando la pubblicazione di un nuovo Bando Distretti da parte di Regione Lombardia. Il Bando DUC nel 2020, infatti, aveva permesso di ottenere agevolazioni per le imprese canturine. L’intenzione, di conseguenza, è quella di partecipare nuovamente con interventi in linea con il passato a sostegno delle attività commerciali, non appena verranno definiti dettagli e modalità".

La volontà di formulare risposte concrete ai reali bisogni dei canturini è alla base anche della scelta di dare vita ad un tavolo di confronto con i proprietari degli immobili sfitti, partendo dal quartiere di Pianella, oggetto di particolari criticità. “Si tratta di un’operazione realizzata in collaborazione con le associazioni di categoria e il Sindaco, avv. Galbiati. Sono già stati mappati tutti i soggetti interessati alla partecipazione. L’obiettivo è l’ascolto delle esigenze dei proprietari degli immobili, soprattutto di tipo commerciale, e lo studio di soluzioni alle criticità evidenziate. L’intenzione è quella di partire dal quartiere di Pianella con urgenza, per poi estendere il progetto alle altre zone della nostra Cantù”.

Proprio il quartiere di Pianella è inserito negli Ambiti di Rigenerazione Urbana, l’intervento promosso da Regione Lombardia finalizzato alla messa in sicurezza, al recupero ed efficientamento degli edifici, con particolare attenzione a quelli abbandonati, per riqualificare le aree dismesse e riconnetterle con il territorio circostante. “Il progetto del tavolo di confronto su Pianella è una valida opportunità per proprietari ed esercenti della zona. Pianella, infatti, è inserito negli Ambiti di Rigenerazione Urbana afferenti al territorio di Cantù: questo consente una vasta possibilità di interventi dal punto di vista edilizio, con l’applicazione di agevolazioni", Alice Galbiati.

Ripresa economica e rivitalizzazione del tessuto culturale cittadino sono obiettivi interdipendenti, nell’intenzione del Pacchetto Ripresa. A questo scopo, sono in programma quattro eventi, realizzati in collaborazione con Pro Loco Per Cantù e con il supporto della partecipata Canturina Servizi Territoriali S.p.A., che accompagneranno i cittadini nel mese maggio: giochi gonfiabili, frittelle e street food, artisti di strada, pista di macchinine per bambini e, in occasione della Festa della Mamma, in dono una gerbera a tutte le mamme che passeggeranno per le vie del centro città.

“Già la scorsa domenica abbiamo inaugurato questa nuova stagione con un pacchetto di eventi ad hoc: un ritorno alla normalità che, in questi due lunghi anni, abbiamo tanto atteso. Tra gli eventi in programma nella rassegna, che abbiamo chiamato Festa di Primavera, abbiamo deciso di dedicarne uno proprio al quartiere di Pianella. Domenica 15 maggio, quindi, via Dante verrà popolata di bancarelle e artisti di strada traghetteranno i cittadini da piazza Garibaldi a Pianella. Un’occasione per vivere una passeggiata insolita e riscoprire, con occhi diversi, un quartiere che ha ancora molte potenzialità. L’obiettivo è quello di incrementare l’afflusso di persone nel centro cittadino, con l’effetto di sostenere le attività canturine", Isabella Girgi, assessore alla Cultura.

La riqualificazione di Pianella è, quindi, uno dei focus principali del Pacchetto Ripresa. Dopo il completamento dei nuovi parcheggi e la sistemazione dei marciapiedi in Via Vergani, sono in fase di ultimazione i lavori in Largo Adua, con la creazione di 5 posti auto e 3 moto. In programma, anche il rifacimento del verde pubblico della zona, l’asfaltatura della rotatoria di Pianella per lotti, e l’installazione di luci per la statua di Mason, recentemente posata. "Abbiamo accolto la richiesta di riqualificazione del quartiere e ci siamo subito attivati, con un investimento totale che sfiora i 600.000 Euro. Il provvedimento più importante prevede il rifacimento del Parco di Villa Argenti, con l’abbattimento delle barriere architettoniche e la ristrutturazione dell’ingresso. Qui nascerà un vero parco inclusivo, con giochi per bambini con disabilità e parcheggi dedicati. La riprogettazione di questa area, inoltre, ha permesso di dare vita ad una nuovo spazio: una “piazzetta”, di cui presenteremo il progetto a breve", Maurizio Cattaneo, assessore ai Lavori Pubblici.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie