Cronaca
dramma

Coronavirus prima vittima a Bellagio aveva 49 anni

Addio a Eros Gandola, florovivaista e operatore turistico, storico esponente dell'Associazione Volontari del Soccorso di Bellagio.

Coronavirus prima vittima a Bellagio aveva 49 anni
Cronaca Erba, 17 Marzo 2020 ore 19:49

Dramma a Bellagio dove un 49enne risultato positivo al test del Coronavirus è morto. La notizia giunge a seguito dei numerosi casi segnalati anche oggi in tutto il territorio e i decessi avvenuti nel comasco.

A riferire la morte del ballagino, in un comunicato ufficiale, è stato il sindaco Angelo Barindelli. Solamente ieri il primo cittadino aveva comunicato due casi di positività al test del Coronavirus in paese e oggi il tragico annuncio del decesso di uno dei due contagiati.

Chi era la vittima residente a Bellagio

"Ieri abbiamo dovuto comunicare la positività al coronavirus dei primi due cittadini di Bellagio - ha detto Barindelli - Purtroppo uno di loro è deceduto. Si tratta di una persona giovane, Eros Gandola, florovivaista e operatore turistico, storico esponente dell'Associazione Volontari del Soccorso di Bellagio". L'uomo aveva 49 anni. 

"Lo ringrazio a nome di tutti per il prezioso servizio svolto a favore della nostra comunità e porgo alla madre, alla quale ci stringiamo affettuosamente tutti in un abbraccio fraterno,. e agli altri parenti, le più sincere condoglianze. Alla conclusione dell'emergenza lo ricorderemo insieme".

L'appello a coloro che hanno avuto contatti stretti

Il sindaco ha fatto anche un appello a tutti coloro che hanno avuto rapporto stretti con Eros Gandola negli ultimi 14 giorno: "Dovete contattare telefonicamente il vostro medico di base, che provvederà a relazionarsi con i competenti servizi ATS allo scopo di verificare la necessità di periodi di quarantena", ha chiosato Barindelli.

 

Necrologie