Cronaca
la situazione

Emergenza coronavirus, primi casi a Cernobbio, Appiano, Lurate Caccivio, Cabiate e Valbrona. Due contagi anche a Bellagio

Gli annunci e le raccomandazioni dei sindaci coinvolti.

Emergenza coronavirus, primi casi a Cernobbio, Appiano, Lurate Caccivio, Cabiate e Valbrona. Due contagi anche a Bellagio
Cronaca Lago, 16 Marzo 2020 ore 09:39

La stretta del contagio continua. L'emergenza Coronavirus si fa sentire più forte che mai in questi giorni. Il dato reso noto oggi, lunedì 16 marzo 2020, dall'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera è di 220 casi in provincia di Como. Una crescita lenta ma costante: 36 in più rispetto a ieri. Comunque uno dei dati più bassi della Lombardia, dove la situazione peggiore si registra a Bergamo con 3.416.

LEGGI ANCHE --> Morto per Coronavirus, Rogeno piange Luigi Gerosa

Caso positivo a Lurate Caccivio

Lo ha reso noto, oggi, lunedì 16 marzo 2020,  il sindaco Anna Gargano con una nota: "Questo pomeriggio ho avuto la comunicazione ufficiale dalla Prefettura che un nostro concittadino è risultato positivo al Covid-19. È in corso da parte delle autorità competenti l'attuazione del protocollo previsto dalle norme sanitarie vigenti per coloro che sono entrati in stretto contatto con il paziente nell'ultimo periodo. A nome dell'Amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza esprimo la nostra vicinanza al concittadino e alla sua famiglia". L'uomo è stato trasportato all'ospedale Sant'Anna venerdì sera.

Due contagi da Covid 19 anche a Bellagio

Si allunga anche sul Lago di Como la rete del contagio da Covid 19. Ad annunciare due casi di positività è il sindaco di Bellagio Angelo Barindelli: "La Prefettura ci ha comunicato, per la prima volta, l'accertamento di due casi di positività al Coronavirus, che riguardano cittadini residenti nel Comune di Bellagio. Le due persone in oggetto sono ricoverate in ospedale".

Quindi la nota spiega: "Sulla base di tale comunicazione, è stato attivato il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per la gestione  dell’emergenza. Invitiamo tutta la popolazione a rispettare rigorosamente i provvedimenti del Governo, continuamente ricordati da tutti i canali televisivi, finalizzati a contenere la diffusione dell’epidemia. Eventuali violazioni potranno essere segnalate chiamando il numero 348 1337943 (Dott. Paolo Pilatti – Comandante Polizia Locale) o in alternativa al numero 112".

A Carimate un asintomatico

Annuncio del sindaco anche da Carimate per un tampone risultato positivo. "Gentili Cittadini, mi è stato comunicato ufficialmente che in Comune di Carimate è stato riscontrato un caso positivo al Coronavirus - scrive il primo cittadino Roberto Allevi - In questo momento la persona è collocata in quarantena nella propria abitazione essendo asintomatica. Ats Insubria ha attivato tutti i protocolli sanitari previsti".

Emergenza Coronavirus, primi casi a Cernobbio e Valbrona

Nel frattempo arriva una nuova segnalazione. E' stato registrato il primo caso di Covid 19 a Cernobbio, finora immune dal virus. Ad annunciarlo è stato il sindaco Matteo Monti: "Poco fa dalla Prefettura mi è stata trasmessa la comunicazione di ATS che a Cernobbio si è verificato un caso di positività a tampone. Auguro a questa persona una pronta guarigione e a nome dell'Amministrazione comunale esprimo piena vicinanza ai familiari e massima disponibilità per assisterli in caso di necessità. Comprenderete che le caratteristiche e le condizioni dei casi contagiati sono nella sola disponibilità delle competenti Autorità Sanitarie ed ogni modalità della loro condivisione è giustamente soggetta a rigorose misure di tutela della privacy".

Quindi l'appello ai propri cittadini: "Eravamo pronti a ricevere tale notizia perché siamo sempre stati consapevoli che il numero dei contagi è ancora in aumento, ma più lentamente, grazie alle misure più restrittive adottate in tutta Italia dopo l'8 marzo, che da oggi stanno danno i primi risultati. Anche le guarigioni stanno aumentando. Per questo motivo settimana scorsa abbiamo attivato il Comitato Operativo Comunale (COC) per prestare al meglio l'assistenza logistica e organizzativa necessaria. A tutti voi ricordo che continua ad essere necessario rispettare con responsabilità tutte le norme e le prescrizioni che confido siano ben note a tutti: state a casa, evitate assembramenti, lavate le mani".

E' stata annunciata la positività al tampone di un residente anche a Valbrona. Il sindaco Luigi Vener, in una nota pubblica, ha spiegato: "Personalmente e come amministrazione siamo vicini alla persona coinvolta e alla sua famiglia. Per la nostra nazione e per la nostra comunità sono giorni difficili che viviamo con ansia e preoccupazione. Ma noi siamo forti, siamo gente 'dura', abituati a qualsiasi rinuncia e sacrificio. Quindi chiedo a tutti di attenersi scrupolosamente alle disposizioni".

LEGGI ANCHE --> A Mariano Comense 9 positivi e 50 persone in quarantena

Primo positivo a Cabiate: "Il mio sostegno alla famiglia"

Il sindaco di Cabiate Maria Pia Tagliabue ha annunciato nel pomeriggio il primo caso di Covid 19 in paese. "La persone coinvolta risulta ricoverata in una struttura ospedaliera e Ats Insubria ha già attivato tutti i protocolli previsti dalle norme sanitarie vigenti - scrive in una nota il primo cittadino - Alla famiglia coinvolta, che ho sentito telefonicamente, ho espresso il sostegno mio e di tutti i cabiatesi".

Secondo caso a Tavernerio

Il Comune di Tavernerio ha annunciato la positività di un secondo concittadino. Si tratta però di una persona domiciliata fuori provincia.

"Confermato il secondo caso di tampone positivo per Covid-19 per un residente a Tavernerio. La persona è attualmente domiciliata in altra provincia e quindi si presume che il contagio non sia avvenuto sul territorio comunale - ha spiegato in una nota il sindaco Mirko Paulon - Ma non abbassiamo la guardia. Chi ha questi sintomi (febbre e sintomi simil-influenzali come tosse, mal di gola, respiro corto, dolore ai muscoli, stanchezza) deve rimanere a casa e seguire le regole indicate dal Ministero della Salute. Lo stesso devono fare i familiari conviventi".

Tre cittadini positivi al Covid-19 anche ad Appiano

Tre cittadini di Appiano gentile hanno contratto il coronavirus. Lo ha reso noto il sindaco Giovanni Pagani: "Carissimi concittadini,
sento il dovere di ringraziarvi per la collaborazione ed il senso di responsabilità dimostrato da ognuno di voi e che darà presto i frutti che auspichiamo. Voglio anche darvi, con assoluta trasparenza, informazioni sulla diffusione in Appiano del coronavirus. Ad oggi abbiamo tre casi di persone contagiate, sono tutte anziane, per questo ricoverate in Ospedale, ma non in pericolo. Esprimo rammarico, e profonda vicinanza ai loro familiari, che ho visitato oggi. Mi è costato, ma mi sono mantenuto a diversi metri di distanza da loro; è il modo giusto per esprimere rispetto nei loro confronti, ed è quello che chiedo anche a tutti noi. Mantenere questa distanza fisica è il gesto migliore per dimostrare la nostra vicinanza affettiva e morale.Grazie di cuore, sono certo che la prossima volta ci sentiremo per cose più liete".

Tremezzina annuncia il quarto positivo

Momenti difficili per il Comune di Tremezzina guidato dal sindaco Mauro Guerra. E' stato infatti proprio lui, ieri sera domenica 15 febbraio, ad annunciare il quarto tampone positivo sul territorio. "Sono in corso di assunzione le misure di tracciamento e isolamento domiciliare dei contatti". Il paese è già stato colpito da due lutti a causa dell'infezione da Covid 19.

Numeri importanti a Erba e Cesana Brianza

Si espande l'infezione da Covid 19, i numeri diventano importanti nell'Erbese. Ed è proprio Erba a detenere per ora il primato nella zona con 13 tamponi positivi. Si segnalano inoltre un caso a Merone e uno ad Asso. Duramente colpita inoltre Cesana Brianza che certifica 8 contagiati. 

Articolo in aggiornamento

Necrologie