Cronaca
la denuncia

Viadotto dei Lavatoi, i lavori sui piloni e i disagi dei residenti: "Scaricano detriti nel nostro terreno, non ne possiamo più"

Camporini: "C'è anche un continuo via vai di camion sul nostro terreno che scaricano detriti edili".

Viadotto dei Lavatoi, i lavori sui piloni e i disagi dei residenti: "Scaricano detriti nel nostro terreno, non ne possiamo più"
Cronaca Como città, 16 Giugno 2022 ore 10:32

Era il 1999 quando Natale Camporini ricevette la prima lettera di esproprio di alcuni terreni attorno alla sua casa in via Donatori di Sangue dal Comune di Como che avrebbe dovuto costruire l'attuale Viadotto dei Lavatoi con un'inevitabile perdita di valore dell'immobile. Più di vent'anni dopo, sua moglie e una delle sue figlie, che ancora vivono in quell'immobile, sono costrette a subire nuovamente lavori e disagi.

Viadotto dei Lavatoi, i lavori sui piloni e i disagi dei residenti

"Papà costruì la casa nel 1958, al piano terra c'era un bar trattoria e sopra gli appartamenti. Poi nel 1999 arrivò la lettera di esproprio dal Comune di Como per la costruzione del Viadotto dei Lavatoi - ricorda Susanna Camporini, una delle figlie - Purtroppo proprio in quegli anni mio padre venne a mancare e noi non abbiamo avuto la forza di proseguire per ottenere una compensazione economica per il danno al valore della casa. Ci siamo sempre resi conto dell'importanza dell'opera per la viabilità della città ma noi abbiamo i piloni del viadotto a pochi metri da casa". 

Oltre il danno, anche la beffa. Quando nel 2017 sono stati rilevati problemi statici al Viadotto (che è rimasto chiuso fino a poche settimane fa ai mezzi pesanti), le società incaricate dal Comune di effettuare i lavori sono tornate sul terreno di proprietà Camporini per effettuare i lavori di consolidamento ai piloni.

"Negli ultimi anni, per via di questi lavori, abbiamo subito molti disagi. E' stato rotto il cancello e stiamo ancora aspettando che lo riparino ad esempio - prosegue Susanna Camporini - ma in questi giorni sta succedendo qualcosa di strano. L'impresa sta smontano le impalcature perché ha terminato i lavori attorno ai piloni ma c'è anche un continuo via vai di camion sul nostro terreno che scaricano detriti edili".

3 foto Sfoglia la gallery

E aggiunge: "Mi domando perché li stiano portando qui e non nelle apposite discariche. Abbiamo chiamato in Comune ma per il momento non ci è stata data risposta. D'altronde - e conclude - noi siamo sostanzialmente proprietari di due piloni del viadotto visto che in vent'anni non è mai stato concretizzato l'esproprio e sono stati costruiti sulla nostra proprietà".

Stephanie Barone

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie