politica

Como si ferma per don Roberto, consiglio comunale annullato. De Santis (FdI) spinge: “Via subito gli irregolari”

La politica comasca dopo quanto accaduto ieri mattina al parroco di San Rocco.

Como si ferma per don Roberto, consiglio comunale annullato. De Santis (FdI) spinge: “Via subito gli irregolari”
Como città, 16 Settembre 2020 ore 10:02

Como si ferma per don Roberto, consiglio comunale annullato. De Santis (FdI) spinge: “Via subito gli irregolari”.

Como si ferma per don Roberto, consiglio comunale annullato

Tutta la città di Como ieri sera, 15 settembre 2020, si è riunita virtualmente e fisicamente attorno a don Roberto Malgesini, brutalmente accoltellato alla prime ore del mattino, e alla chiesa di Como durante il Rosario indetto in Cattedrale dal vescovo Oscar Cantoni. Il sindaco Mario Landriscina ha inoltre già annunciato che nella giornata delle esequie del parroco di San Rocco sarà lutto cittadino.

Anche la politica comasca ha però deciso di fermarsi. E’ stata infatti annullata la seduta del consiglio comunale che era in programma questa sera, 16 settembre 2020, a Palazzo Cernezzi. Ad annunciarlo la presidente del consiglio comunale Anna Veronelli: “D’intesa con i Capigruppo consigliari, in segno di lutto e profondo cordoglio, la seduta del Consiglio comunale prevista per domani, mercoledì 16, viene annullata”. Una scelta sensata calcolando che tra i punti all’ordine del giorno c’era anche la mozione promossa dalla Lega di installare delle inferriate a San Francesco per evitare che i senzatetto dormano sotto i portici. Sarebbe stato davvero un momento poco felice per parlare di questo argomento.

De Santis (FdI) spinge: “Via subito gli irregolari”

C’è chi però spinge su questo tema e, dopo quanto accaduto al prete comasco, chiede un’azione forte.

“In riferimento al criminale gesto che ha portato alla morte di Don Roberto, che molto ricorda la tragica vicenda di Don Beretta, credo sia questo il momento della commozione e del ricordo. Subito dopo dovrà iniziare una seria riflessione della politica cittadina, che esca dalle dinamiche dei toni esasperati, ma che proponga soluzioni condivise” ha esordito il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Sergio De Santis. 

“Semplificando – prosegue – si devono allontanare gli irregolari dal territorio cittadino, si deve dare un tetto a coloro che vivono per strada, va applicato senza esitazioni il regolamento di polizia urbana per allontanare dalla città chi crea problemi di decoro e sicurezza. La formula credo sia quella di creare una cabina di regia, che funzioni anche 24 ore al giorno se necessario, tra istituzioni dello Stato e del Comune, per condividere attività preventive e repressive, ognuno secondo i compiti previsti per legge. In tal senso mi farò promotore di una mozione consiliare”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia