Politica
verso le urne

Elezioni Como 2022, anche “Noi di Centro – Mastella” sostiene Adria Bartolich

Spiegano i candidati: "Un partito che punta a ricominciare una politica di centro alternativa e distinta dal bipolarismo selvaggio e dal populismo che ha caratterizzato la politica italiana di questi ultimi anni".

Elezioni Como 2022, anche “Noi di Centro – Mastella” sostiene Adria Bartolich
Politica Como città, 09 Maggio 2022 ore 12:07

La candidata sindaco sostenuta da Civitas, Adria Bartolich, ha annunciato che tra i candidati della lista “Il Bene Comune “, dei cattolici italiani e della Democrazia Cristiana ci saranno anche i rappresentanti di "Noi di Centro", cioè candidati di area cattolica che hanno scelto di impegnarsi  per le prossime elezioni amministrative a Como.

Elezioni Como 2022, anche “Noi di Centro – Mastella” sostiene Adria Bartolich

Alla presentazione a palazzo del Borgo, erano presenti il presidente nazionale Giorgio Merlo, la segretaria regionale Franca Meloni, e il segretario provinciale di Como Dino Troja. Da Adria Bartolich è stata ribadita l’importanza della ricostruzione di un’area di centro che ricomponga i cattolici democratici e si ispiri alla dottrina sociale della Chiesa.

"Un partito di centro che punta, in Lombardia come in Italia, a ricominciare una politica di centro alternativa e distinta dal bipolarismo selvaggio e dal populismo che ha caratterizzato la politica italiana di questi ultimi anni. Un progetto che, in vista delle ormai prossime elezioni politiche, coltiva l’obiettivo di recuperare quelle caratteristiche che hanno seguito le migliori stagione politiche e di governo del nostro paese. Dalla natura della mediazione al recupero del confronto e del dialogo; dal rispetto delle istituzioni democratiche alla riscoperta della cultura riformista; dalla qualità della classe dirigente al rifiuto della radicalizzazione della lotta politica - spiegano i candidati - Ecco perché in questo partito “Noi di centro – Mastella” è sceso in campo. Una forza che punta a rilanciare, con altre forze di e movimenti di centro, un progetto politico centrista, oggi del tutto assente. Una sorta di ‘Margherita 4.0’, che sarà decisiva per rilanciare il ruolo e la funzione della politica da un lato e rinobilitare il progetto riformista dall’altro”.

Assemblee Popolari non fa più parte della coalizione

Nei giorni scorsi la stessa Bartolich ha invece annunciato che "in conseguenza dell’azione (manifestazioni di protesta contro la visita a Como di Giorgia Meloni, Ndr) realizzata da alcune persone della lista Comitato Assemblee Popolari, ha evidenziato una divergente grammatica politica. L’esito è la constatazione della difficoltà a proseguire il percorso comune. Alcune persone del Comitato Assemblee Popolari che condividono la critica emersa saranno tuttavia candidate nella lista di Civitas".

Seguici sui nostri canali
Necrologie