politica

Ospedale Sant’Anna, il sindaco di San Fermo risponde a Villa Saporiti: “Non so gli altri, io sono abituato a rispettare i contratti”

Pierluigi Mascetti non ci sta e rispedisce all'amministrazione provinciale la mozione sull'Accordo di Programma del 2003.

Ospedale Sant’Anna, il sindaco di San Fermo risponde a Villa Saporiti: “Non so gli altri, io sono abituato a rispettare i contratti”
Olgiate, 13 Giugno 2020 ore 10:09

L’approvazione della mozione del consiglio provinciale relativa a una rivalutazione dell’Accordo di Programma che nel 2003 vincolò lo spostamento dell’ospedale Sant’Anna da Como a San Fermo della Battaglia ha acceso gli animi.

Ospedale Sant’Anna, il sindaco di San Fermo risponde a Villa Saporiti

Secondo i proponenti, ovvero l’amministrazione provinciale guidata da Fiorenzo Bongiasca, “a distanza di quasi 17 anni tuttavia solo una parte delle previsioni sono state attuate creando una evidente situazione di squilibrio e disparità tra i sottoscriventi”. Insomma sarebbero arrivati i benefici per San Fermo (come gli introiti del parcheggio dell’ospedale) ma non quelli per Como che ancora non ha visto la riqualificazione degli spazi in via Napoleona e Val Mulini.

Sulla mozione è stato interpellato il sindaco di San Fermo, Pierluigi Mascetti, che commenta: “Rispetto le scelte e le decisioni degli altri, però io sono abituato a rispettare i contratti che sottoscrivo. I contratti, un volta che sono sottoscritti devono essere rispettati, evidentemente qualcuno non la pensa così e questo mi dispiace. Questo è uno dei grandi mali della politica italiana: sottoscrivere accordi e poi tornare sui propri passi”.

“Sapevano tutti che quando hanno sottoscritto quell’accordo l’ospedale sarebbe stato l’unica condizione per rispettare l’accordo – prosegue il primo cittadino – Adesso mi sembra un po’ tardi per tornare indietro, però qualcuno pensa sia serio fare così. È una questione di correttezza. Per come sono fatto io un accordo e una stretta di mano hanno valore. Abbiamo tutti sottoscritto l’accordo ed è stato pubblicato sul Bollettino Regionale per cui è diventato legge regionale. E ora far finta che questo non esista non è corretto”.

LEGGI ANCHE –>  Parcheggio Sant’Anna, Orsenigo (Pd): “I grandi sfavoriti restano i cittadini, lavoriamo insieme per dare risposte”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia