il punto

Emergenza Coronavirus: morti a Cesana Brianza, Lurate Caccivio, Casnate, Fino Mornasco ed Eupilio

Bilancio sempre più pesante.

Emergenza Coronavirus: morti a Cesana Brianza, Lurate Caccivio, Casnate, Fino Mornasco ed Eupilio
Marianese, 21 Marzo 2020 ore 11:04

Continua l’emergenza Coronavirus e anche in Provincia di Como sale il numero dei contagiati e conseguentemente dei morti. Il dato reso noto ieri, venerdì 20 marzo 2020, dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera è di 452 contagi nel Comasco. Un incremento di 72 pazienti rispetto alla giornata di venerdì.

Anche nel Lecchese la situazione è drammatica con 818 contagi: un incremento di 142 malati

Tanti Comuni fanno la conta dei morti: deceduti a Cesana Brianza, Lurate Caccivio, Casnate, Fino Mornasco ed Eupilio

Purtroppo gli aggiornamenti sulla diffusione del Covid-19 non sono confortanti. E salgono anche i numeri relativi ai decessi. Il primo cittadino di Cesana Brianza, Eugenio Galli, ha dichiarato che in paese ci sono 14 persone positive al test e  un cesanese è tornato negativo,. mentre salgono a tre i decessi. Aumentano a 15 i contagiati della vicina Suello, con 14 persone in osservazione: il sindaco Angelo Giacomo Valsecchi ha però ufficializzato anche la notizia del primo suellese dimesso dall’ospedale. Un decesso a Lurate Caccivio: il primo cittadino Anna Gargano ha comunicato la morte di un paziente che si trovava ricoverato. Il sindaco di Casnate, Fabio Bulgheroni, ha annunciato ieri la prima vittima per Coronavirus. Fabio Chindamo di Bulgarograsso ha ufficializzato quattro contagi, di cui uno deceduto alcuni giorni fa. Bilancio più pesante a Fino Mornasco, per voce del primo cittadino Roberto Fornasiero, con 13 casi accertati, una decina di persone in quarantena e un decesso. Da Eupilio, Alessandro Spinelli annuncia otto casi di Covid e purtroppo anche una vittima. Ma per fortuna si registra anche il primo eupiliese guarito. Salgono a quattro i positivi al Coronavirus di Figino Serenza e il sindaco Roberto Moscatelli parla di tredici persone in regime di sorveglianza domiciliare attiva.

Emergenza Coronavirus, una nuova vittima a Mariano Comense

La settimana si chiude tragicamente a Mariano Comense, tra le città più colpite. Al 20 marzo infatti erano 15 i contagi, di cui tre decessi. Il terzo è stato reso noto venerdì dall’Amministrazione comunale. Sono inoltre 62 le persone in quarantena. Tra le altre città più colpite Erba che conta 22 contagi, 1 deceduto e 22 persone in quarantena. Sono 11 invece i contagiati a Cantù.

LEGGI ANCHE –> Possibile contagio per don Carlo Bosco: preti e suore di Bulgaro e Guanzate in quarantena preventiva

Medico positivo in Alto Lago: chi è stato in contatto lo segnali

L’avviso è del sindaco di Dongo Giovanni Muolo: “Cari concittadine e concittadini, devo trasmettervi una comunicazione importante che ho ricevuto dal Dipartimento di Prevenzione dell’Ats della Montagna di Dongo: chiunque abbia avuto contatti con il dottor Felice Rossini nel periodo che va dal 2 marzo al 16 marzo è pregato di chiamare i seguenti numeri telefonici 0344/973514 e 0344/973529”.

Rossini è infatti medico di base con ambulatori nei Comuni di Dongo, Garzeno, Stazzona e Gravedona ed Uniti.

Il sindaco Muolo ricorda: “È un dovere rispettare questo appello attraverso il quale verranno dettate delle regole di comportamento. È un modo per cercare di arginare un nemico insidioso come il Coronavirus, facciamolo sentendoci uniti e determinati a sconfiggerlo, anche con la nostra condotta”.

Salgono i contagi a Lomazzo

“Cari concittadini, siamo purtroppo in una situazione di pre-emergenza – spiega il sindaco di Lomazzo Giovanni Rusconi – I contagiati a Lomazzo sono saliti a 5, più un sesto caso in attesa di validazione. E i medici mi confermano che è probabile che vi siano almeno altri dieci casi asintomatici, che possono diffondere il virus inconsapevolmente”. Tutti i casi positivi sono ricoverati in ospedale.

Ecco l’appello, in video, del primo cittadino che chiede a tutti di restare a casa.

Un decesso a Limido Comasco

Il sindaco di Limido Comasco Danilo Caironi ha annunciato la morte di uno dei  due concittadini che negli scorsi giorni aveva contratto il Codiv 19. “Si tratta di persone da tempo ricoverate, per pregresse patologie, in strutture sanitarie lontane dal nostro territorio, che nelle ultime settimane non hanno avuto contatti con nostri residenti” ha spiegato. QUI I DETTAGLI

Articolo in aggiornamento

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia