Cronaca
Villa Guardia

Missione umanitaria in Ucraina sotto la neve

Forza di volontà per portare a destinazione 45 quintali di generi di prima necessità.

Cronaca Olgiate, 21 Novembre 2022 ore 18:00

Missione umanitaria in Ucraina sotto la neve: tre equipaggi al rientro da Kharkiv verso Lviv (Leopoli).

Missione umanitaria sotto la neve - Il video

Il viaggio di rientro da Kharkiv dopo una giornata di fortissime emozioni

Tre equipaggi con i sei volontari - Davide Crescenzo, Marco Bernasconi, Vito Cantore, Emanuele Roncoroni, Donato Lucarelli e Fausto Sala - più l'accompagnatore padre Ihor Boyko, rettore del seminario greco cattolico di Lviv, hanno vissuto ieri, 20 novembre, una domenica di fortissime emozioni a Kharkiv. Consegnato il carico di cibo, medicinali, vestiti invernali, caloriferi e anche un computer. Malgrado il freddo e la neve, tutti all'opera per portare a destinazione i generi di prima necessità attesi dalla gente sofferente a causa della guerra. E l'incontro tra mani tese reciprocamente ha regalato a ognuno dei volontari una giornata eccezionale: dall'abbraccio dei bimbi alle famiglie affiancate con sostegno materiale e calore umano.

Viaggio di rientro sotto la neve

Partirti nella mattinata di oggi, lunedì 21 novembre 2022, i tre equipaggi sono tuttora impegnati nel trasferimento verso Lviv. Dal primo pomeriggio la neve e il ghiaccio stanno rallentando il viaggio.

Ma il morale dei volontari è altissimo. Ieri hanno ricevuto in dono un grande disegno realizzato dai bimbi di Kharkiv appositamente per il parroco di Maccio, don Gigi Zuffellato. In contatto telefonico costante con il coordinatore del gruppo a Maccio, Giambattista Mosa, e gli altri amici che da mesi condividono l'impegno per la raccolta di aiuti umanitari, via via aggiornando sulle tappe della missione.

Il dono dei bimbi ucraini per il parroco di Maccio - Il video

Quarto equipaggio a Kharkiv

Intanto, nella mattinata odierna il quarto equipaggio, con i due volontari Franco Cappelletti e Marco Volpini, è approdato a Kharkiv, dimostrando tenacia dopo il guasto tecnico che aveva temporaneamente bloccato la missione in prossimità del confine tra Italia e Austria. E pure loro hanno completato la missione, portando a destinazione il grande carico di generi di prima necessità.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie